Il social … se non lo capisci è inutile che te lo spieghi

Posted in Digital, Marketing by

La caustica Pasqualina un giorno mi disse, con quel velato accento campano: “Oh, Zio Gasp ma tu sei come il Berlusca, ogni volta che si menziona qualcosa tiri fuori un aneddoto in cui facesti qualcosa di assimilabile. Il Gasp operaio, il Gasp presidente,  ….”. Ebbene è giunto uno di quei momenti. In un passato remoto, quando dovevo scegliere a quale parte del mktg dedicarmi, uno degli elementi che mi fece propendere per lo specializzarmi nella parte BTL del marketing, anzichè media stampa tv radio etc, furono i malditesta che mi venivano ogni volta che si pianificava dell’atl. Come quella volta in cui l’amministratore decise di ripianificare tutta la campagna scientificamente studiata perchè alla moglie piaceva Striscia la notizia.

Adesso sta iniziando a capitare una cosa simile con Facebook e i Social-media. Si vedono ponteficare nuovi espertoni dell’ultima ora che addirittura non hanno una pagina facebook ma hanno letto qualche apocalittica notizia sulla pagina di costume del Corriere e hanno capito che su Facebook bisogna esserci ma “non bisogna comunicare troppo“.

A me aiutò molto conoscere e imparare da Mafe de Baggis, che consiglierei a chiunque di coinvolgere nella definizione di una strategia social. La dianmica collaborativa, il comunicare allo stesso livello passando dal “io” e “tu” al “noi”, passare dalla “gestione delle critical issue” all’aiuto del persone. Riguardando le ultime frasi sembra che stia facendo un pistolotto sul “volemmose bene”, (come direbbe con malcelato accento romanesco Chiara la terribile) ma così non è direi piuttosto, reinterpretando liberamente: “Se vuoi fare il grano devi essere umano“. E tante altre dinamiche che apporfondirò nei prossimi post.

In realtà il libro oltre che aiutarmi in uncerto tipo di gestione ha avuto pure un effetto collaterale devastante. C’è stata una frase che suonava più o meno “se non lo capisci è inutile che te lo spieghi” che non riesco più a togliermi dalla testa. E ogni volta che sento menzionare uno striscia-la-notizia o un articolo-interessante-del-corriere mi tuona come un devastante mantra nel cervello.

Mafe, maledetta! Hai minato la mia già precaria sanità mentale :) Anyway fratelli e sorelle se state cercando qualcosa di utile da leggere sotto l’ombrellone consiglio : http://www.hoepli.it/libro/world-wide-we/9788850328802.asp

About

This author hasn't yet written their biography.
Still we are proud contributed 245 great entries.

2 thoughts on “Il social … se non lo capisci è inutile che te lo spieghi
  1. Roberto says:

    Condivido in pieno; sai che non sono un grande esperto di Web e ne fruisco passivamente ma condivido l’approccio generale… e poi “se non lo capisci, è inutile che te lo spieghi” e una frase estremamente chiara.

    Roberto (sì, il tuo collega).

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *