Tra un check-in e un coupon scatta l’amore tra Fourquare e Groupon geolocalizzando i deal.

Posted in Innovazione by Tagged campagna, e-Commerce, m-commerce, mobile

scocca-l-amore-tra-foursquare-e-groupon-partnership-love-coupon

Una notizia che per me ha dell’eccezionale: Fourquare e Groupon convolano a giuste nozze!

Ma partiamo da qualche dato di scenario parlando di due fenomeni importanti (con qualche dato illustrativo giusto per dimensionare anche se fanno riferimento al mercato e-Commerce per fashion) uno del presente e l’altro del futuro prossimo:

  • Uno studio riportato recentemente da Forbes (da cui traggo il grafico) ci propone quale possa essere lo scenario in proiezione del mercato delle flash-sales nel medio termine: il numero di player aumenterà (anche perchè sempre più player, anche tradizionali, si ostinano a copiare i soliti modelli di business), la percentuale di sconto necessaria per essere appealing aumenterà.
    Seppur erodendo proporzionalmente i margini e danneggiando il branding di prodotto sta di fatto che, anche se tutti continua a dire ” è un modello insostenibile che prima o poi collasserà” (un po’ come il caro vecchio capitalismo che tira ancora), pare che tutti concordino con la tesi che il mercato sia ancora lungi dall’essere saturo.
    Trend flash sales e scontistica deals
  • L’altro trend importante è la diffusione del pagamento di transazioni e-Commerce tramite, grazie o effettuato attraverso dispositivo mobile altrimenti chiamato m-commerce. In realtà questa è una stima piuttosto conservativa, altre fonti assimilano la diffusione del m-commerce alla curcva di adozione del mobile e danno previsioni di crescita 5-6 volte superiori. A prescindere da quanto siamo sicuri che crescerà e tanto.
    e-Commerce m-commerce trend mobile market geolocalizzazione check-in

Riprendiamo, quindi i nostri due marchi preferiti e capiamo quali sono i due asset distintivi d’entrambi:

  • Groupon: l’elemento di innovazione che ha introdotto Groupon nel mercato è stato evidenziare:
    • Quanto importante sia la geo-localizzazione dei Deal
    • quanto le persone siano propense ad unire l’esperienza di acquisto e di fruizione cross-canale, elevando ad ennesima potenza il reserve-&-collect
  • FourSquare: Foursquare è stato il primo vero fenomeno di massa che ha:

L’analisi del DNA definisce tanti tratti comuni leader, innovatori, geo-localizzati ed entrambi hanno resistito agli assalti di aspiranti acquirenti, tanto che Facebook non essendo riuscita ad acquistare Foursquare acquistò il follower GoWalla cercando di conquistare quote di mercato.
Ma due follower non fanno un leader, e allora due leader hanno deciso di unirsi con una partnership commerciale dando la possibilità di geo-localizzare i deals.

Immaginate di camminare per Corso Vittorio Emanuele e man mano che state camminando POP ti vien fuori un bel messaggino con il DEAl del giorno.
Ti piacciono quei jeans di DIESEL? Taac €20 di buono sconto di DIESEL! Oppure Taac €20 di buono sconto sul Jeans di Replay, appena 200 mt più avanti.

In ogni caso la tendenza è sempre quella: l’e-Commerce diventa sempre più m-commerce e, in definitiva, converge con il Commerce e basta.
I confini tra on-line ed off-line son sempre più labili: con la comparazione mobile che entra nei negozi ed amplia l’arena competitiva in-sotre, con la fruizione in ogni momento dei diversi tipi di campagne, tradizionali e non (come appunto i deal di Groupon).

In realtà non è che non ci avesse pensato nessuno, anche in Italia l’ottimo Alessandro Santamaria & co. ci avevano pensato http://www.glamoo.com/it/glamoomobile
glamoo geolocalizza i deal nelle città italiane

ma la potenza di FourSquare e Groupon non è paragonabile, soprattutto perchè partono da una base di installato/adottato molto molto forte.
Soprattutto sono esperienze non concorrenti e complementari che potrebbero portare a una nuova esperienza per il consumer molto più tonda e dar vita di un circolo virtuoso.

Prima di chiudere un ultimo accenno sul tema che mi sta più a cuore, anche se se ne è già ampiamente parlato: con questa multi-canalità crescente l’attenzione con cui si devono pianificare le promozioni e comunicare i valori del brand dev’essere assoluta e consistente attraverso tutti i canali.
Se decidiamo di sbatter via l’invenduto con una flash-sales dei vari saldiprivati, privalia, etc ricordiamoci che, in potenza, quest’azione potrà essere vista dal 25-30% del mio target. Se ad esempio concediamo la possibilità di utilizzare lo stesso materiale comunicativo della collezione corrente e non evidenziamo l’eccezionalità dell’offerta rischiamo, vendita dopo vendita, di inflazionare la percezione del brand anche al cliente che sta per entrare nel negozio fisico.
Come se aprissimo un temporary-shop affianco al nostro punto di vendita tradizionale con un taglio prezzo del 3-40% e non ci prendessimo la briga di scrivere sopra OUTLET!

Nel frattempo, in attesa di veder comparire tutti i fantastici deal, iniziamo ad aggiornare l’applicazione di FourSquare che si sta preparando gradualmente al grande lancio.

Segui gli aggiornamenti del blog su FB facendo un semplice like, a me farebbbe molto piacere :)

About

This author hasn't yet written their biography.
Still we are proud contributed 245 great entries.

0 thoughts on “Tra un check-in e un coupon scatta l’amore tra Fourquare e Groupon geolocalizzando i deal.

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *