Non piove, governo ladro! Come piainificare le promo in estate.

Toccano anche a voi quelle pallosissime riunioni di commento delle vendite il lunedì mattina che ogni tanto rischiano di trasformarsi in una fiera delle banalità? Tipo: megaboss “CA###O non abbiamo venduto niente questo weekend!”, pletora degli schiavi “Ooooh!” “E’ vero, che peccato” “eh beh ma sa c’era il sole…” , megaboss “CA###O non abbiamo venduto niente !!!!”, pletora degli schiavi “Non ha piovuto, governo ladro!” (naturalmente questo non accade nella mio attuale lavoro che è un posto molto femminile e sensibile).

La pianificazione di campagne di direct marketing o della pubblicazione di contenuti editoriali nei paesi mediterranei tra Aprile e Settembre deve sempre tener conto delle previsioni del tempo. Oltre alle annose questioni tipo:

  • qual’è il giorno migliore della settimana/del mese per inviare un e-mail?
  • ma se sto lanciando una campagna di direct marketing off-line e ritengo che il giorno giusto sia venerdì 13 è giusto che mandi la comunicazione e-mail il giorno medesimo oppure prima o dopo?

In ogni caso, proposto un po’ di anni or sono con un grande successo e successivamente diventata un abitudine, in fase di abitudine si sovrappone l’esame delle previsioni del tempo ai calendari promozionali e delle festività.

Se è vero che la gente tende a visitare i negozi durante il week-end e a effettuare acquisti e-commerce durante l’oraio d’ufficio o di notte, è pur vero che con un bel sole tanti preferiscono la scampagnata e la gita-fuori-porta non perdona nessuno!

Vi è mai capitato di mandare una DEM il venerdì con un bassissimo tasso di apertura? Di fare un flyer con coupon non redenti identici a quelli di 10 giorni prima? E’ colpa del sole, quel disgraziato! Va tenuto sotto controllo.

Quindi, scusate gente, ma, visto che stiamo pianificando campagne, son contento che questo week-end piova.

PS: non parliamo poi della stagionalità di prodotti come il tessile, articoli sportivi, pneumatici o i condizionatori che sono totalmente legati, oltre che alla stagionalità alla meterologia. Ma per questo per fortuna ci sono i vulcani islandesi che ci pensano loro…. :P

8 Comments

  1. Sara
    25 Maggio 2011
    Reply

    Che dire…le competenze richieste per le pianificazioni diventano sempre più complesse. Prima erano sufficienti quelle sul marketing, poi si sono aggiunte quelle digital, con il social si sono insinuate quelle di psicologia e mo’ ci tocca pure avere la specializzazione in meteorologia.
    E’ un mondo difficile… :)

    • 25 Maggio 2011
      Reply

      Anche lo scaimanesimo per invocare danze della pioggia, in alternativa, può funzionare.
      Sai, in qualità di aspirante guru, adotto un aproccio più destrutturato … Augha ! Augha ! Aughaghagha !

    • 25 Maggio 2011
      Reply

      Che vita di M…. mi tocca iniziare a ballare danza del marketer della pioggia

    • 25 Maggio 2011
      Reply

      Hummm prima di iniziare a ballare mi è venuto un dubbio e ho ricontrollato il mio sito preferito: http://www.ilmeteo.it e http://www.meteo.it danno due versioni discordanti uno conferma che piove l’altro parrebbe suggerire sereno. Di chi ci si fida’ scommettiamo?

  2. elisa
    25 Maggio 2011
    Reply

    sole, sole sole!

    • 27 Maggio 2011
      Reply

      magari cambia tutto a adesso non mi par promettere benissimo :P

  3. […] va il business? Hanno funzionato le flash-sales?” Nei giorni scorsi avevamo pianificato (sincerandoci che non fosse troppo bel tempo che minasse i tassi di apertura e click) una promozione esclusiva per i canali di direct marketing basata sui codici sconto ed una serie di […]

Rispondi a Sara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *