PornHub la mette in quel posto a YouPorn

Posted in Digital, Innovazione, Marketing by Tagged content-design, interface, tassonomia, ux

Neanche il Porno è più quello di una volta!

Il digital cambia così velocemente che nemmeno chi fa il mestiere più antico del mondo può dormire sonni tranquilli. Scorrendo il corriere ho notato una notizia che mi ha molto colpito http://vitadigitale.corriere.it/2011/09/07/youporn-pornhub-redtube-internet/ il leader della categoria siti XXX mondiale è stato scalzato.

La notizia è significativa perchè, comunque, il porno è il settore che tira più di tutti su internet ed un’evoluzione simile manifesta un cambiamento delle aspettative e dei criteri di interazione di una fetta enorme di persone (per intedersi il migliore esperto SEo del mondo, secondo me, è quello che riesce ad essere primo su google con la carola “sex”).

In poco tempo tempo YouPorn leader incontrastato nel settore più competitivo, redditizio e trafficato del web è stato scalzato dal secondo arrivato, un po’ il discorso del business model dello squalo ma a luci rosse.

Si è naturalmente guadagnato la sua recensione su wikipedia che ne spiega i plus http://it.wikipedia.org/wiki/PornHub . Gli esperti di settore illustrano come, circa come accadde con il secondo arrivato Google nei confronti di Yahoo, migliorando la user experience, lavorando sull’indicizzazione (la famosa tassonomia del caso) e la categorizzazione dei contenuti anche PornHub è riuscito a fare le scarpe al primo della classe.

Figuratevi: se uno presta attenzione a questo genere di cose mentre, infoiato, cerca un pornazzo, mentre non trova un prodotto che vuole acquistare nel sito di un brand famoso quanto gli possano girare.

Ti sei infoiato pure tu a leggere questo post? Non perderne altri!
Segui gli aggiornamenti del blog su FB facendo un semplice like, a me farebbbe molto piacere :)

About

This author hasn't yet written their biography.
Still we are proud contributed 245 great entries.

0 thoughts on “PornHub la mette in quel posto a YouPorn

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *