La Borsa quota la Moneta Virtuale: da Amazon alla pizza e pure i ticket … tutto diventerà come Bit-Coin.

Posted in Digital, Innovazione by

bit-coin-moneta-virtuale

Prologo 1: l’innovazione

L’innovazione non avviene di botto. Non c’è il giorno in cui si dice “ueh da oggi si innova” e raramente accade un momento realmente rivoluzionario.
L’innovazione, secondo me, è più un’evoluzione del mondo delle idee (idee, visioni, comprensione, sensibilità) che poi dall’iperuranio inizia ad insinuarsi nel mondo reale influenzando approcci, processi, strumenti abilitatori: chi ha inventato la lampadina o il telefono? Bell, Meucci, quello-russo-che-non-mi-ricordo-come-si-chiama, Manzetti?
Boh poco cambia le idee erano mature e diversi scienziati/innovatori ci stavano provando.

Prologo 2: il nemico dell’e-commerce

Voi forse non lo sapevate ma l’e-commerce ha dei nemici in Italia. Il più acerrimo si chiama Nerone: se compri on-line l’acquisto viene tracciato. Pare una sciocchezza? Oddio io spendo tra il 70% ed il 90% del mio stipendio con carta di credito o transazioni automatizzate e ho un redditometro impazzito.

Il 30% degli italiani non ha nemmeno il conto corrente, già, è arrivato Nerone, il folle Re di Roma li ha bruciati con tutti i contributi. In Sicilia c’è un intero paese, compreso il sindaco, che non dichiarano le tasse…. e via cantando, proprio come Nerone quando brucia.

Arriva la moneta virtuale

Beh evasori di tutto il mondo unitevi (e sto parlando proprio a voi che mi conoscete bene, al mio idraulico, al meccanico e al caro avvocato quei dannati di “Serve fattura?“) è nata una gran cosa: BIT-COIN, la moneta totalmente virtuale che permette di fare acquisti e transazioni al medesimo valore in tutto il mondo.

E ancora non tracciata da nessun governo. Mentre ve lo racconto lo sentite Nerone con la Lira (leggesi lo “strumento musicale” e non moneta che dato il tema ci si confonde … )?

Sembra una c@###a? Aspettate e provate a fare mente locale:

  • Beh quanti di voi hanno un iPhone o un Android? Se usate iTunes o Play epr acquistare qualcosa non state facendo qualcosa di drammaticamente diverso.
  • Se sapete cos’è il pay-backy (la formula di direct marketing che in UK va per la maggiore nei cisrciti d’affiliazione) che accumula parte delle somme spese nei diversi siti in un borsellino virtuale che poi si possono spendere in un’unica soluzione, beh è praticamente la stessa cosa.
    Loro sono un filo più avanti di noi ma tra un po’ ci si arriva pure qui
  • Sisal dichiara che il 63% degli italiani ha effettuato pagamenti con i “canali di prossimità” tabaccai, poste, bar … si è roba da tecnoleso ma è circa la stessa roba.
  • E in più rullo di tamburi, quella che credo possa abilitare una vera rivoluzione dell’Ho.Re.Ca.: la smaterializzazione dei buoni pasto (per cui se ci fossero dei retailer svegli in italia organizzerebbero consegne a domicilio dei prodotti di gastronomia per la pausa pranzo).
    Erano pezzi di carta e adesso diventano virtuali. Identico.
    come funziona il buono pasto elettronico

Una virtualizzazione non farà primavera ma tante innovazioni nella stessa direzione diventano un trend evidente.
Queste ed altre iniziative, nella mia percezione sono prossime ad essere un evidenza del cambiamento in atto e della maturità dei tempi.

In fondo i soldi son pezzi di carta straccia, una volta le monete avevano il valore esatto del metallo con cui erano fatte e poi man mano è diventato un valore attribuito. Chi se ne frega, dopo Lehman-Brothers, credete davvero sia più sicuro un pezzo di carta di una cifra sullo schermo ?

Perfino Amazon ci crede e prova a battere conio, ma, secondo me avrà più fortuna bit-coin un po’ per la sicurezza nella tecnologia un po’ perchè è un’iniziativa che necessita di quella certa terzietà per essere appealing per i consumatori-scout.

Sta di fatto che gli acquisti con Bit-coin sono cresciuti verticalmente in pochi mesi sino a raggiungere i 30 milioni di transato al giorno e ad attrarre l’interesse di importanti ventures che hanno investito e hanno quotato con successo la società in borsa.

Con Bit-Coin ci puoi comprare una Pizza o un’astronave, è una forma di transazione quasi come un’altra, per la diffusione basta che si estenda un po’ l’offerta (che basti spiegarlo ai suddetti sudditi di Nerone?).

In ogni caso il mercato dei metodi di pagamento è in fermento ed è evidentemente pronto per il cambiamento :

  • per i terrorizzati dell’usoe della carta di credi è già possibile pagare le transazioni e-commerce direttamente con nuove forme di bonifico immediato
  • l’Esselunga ha inserito nuovi terminali per pagare con carta di credito di prossimità nella maggior parte dei negozi (non strisci ci passi a fianco con il chip e ti riconosce)
  • e poi da e-bay a Google ad Amazon tutti stanno cercando di far evolvere l’m-payment a forma principale di pagamento in tutte le transazioni anche in-store…

Beh ne abbiamo visti un milione di video tipo …

… e in effetti perchè una formula o l’altra non dovrebbe finire per funzionare? E’ comodo e sicuro.

Va beh per chiudere, dando una un’occhita alla sfera di cristallo e per la felicità dei cyber-punker che hanno sempre visto i loro eroi pagare con i “crediti” vorrei invitare tutti a gridare insieme a me:
I SOLDI NON SERVONO PIU’ A NIENTE !

In nel frattempo se avessi 4 lire ne investirei in Bit-coin … Non siete ancora convinti? Beh allora prendete una moneta, lanciatela e fate testa o croce, ma mi raccomando sempre in modo virtuale con un bel coin-tosser :)
coin tosser moneta virtuale

Buon venture e buon futuro a tutti :)

About

This author hasn't yet written their biography.
Still we are proud contributed 245 great entries.

0 thoughts on “La Borsa quota la Moneta Virtuale: da Amazon alla pizza e pure i ticket … tutto diventerà come Bit-Coin.

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *